Vacanze in Umbria: sesto giorno – Ritorno e considerazioni

[ originariamente pubblicato su micheledellatorre.net il 13 aprile 2010 ]

Sfortunatamente arriva anche la fine di questa bellissima vacanza motociclistica: vediamo come è andato il ritorno e quali sono i punti più importanti da tenere a mente per chi volesse seguire i nostri passi.

Sesto giorno: venerdì 14 agosto 2009

  • Lunghezza: 520 km circa
  • Tempo impiegato: 8 h (comprese le soste)


Ci svegliamo con una poco incoraggiante nebbia, che si attenua mentre facciamo colazione e carichiamo le borse sulle moto.

Scegliamo di non fare il percorso dell’andata, ma di prendere la E45 in direzione nord fino a Cesena, visto che a conti fatti la differenza sul tempo di percorrenza è minima. Ci dobbiamo fermare alla prima stazione di servizio per metterci un maglione perchè la nebbia torna a farsi sentire e la temperatura si abbassa, in più sulla visiera dal casco si formano delle fastidiose goccioline di acqua.
Fortunatamente questa situazione non dura moltissimo e rispunta il sole.

La E45 è davvero molto bella per essere una strada a scorrimento veloce perchè ci si trova costantemente tra montagne; a causa di lavori in corso troviamo anche un semaforo che ci ferma su un cavalcavia per una decina abbondante di minuti.

Arrivati a Cesena imbocchiamo l’autostrada A14 fino a Bologna, che poi diventa A1. Pranziamo in Autogrill e arrivamo senza troppe emozioni a casa nel pomeriggio.

Considerazioni finali

La vacanza è stata bellissima, grazie anche al sole che non è mai mancato e l’ottima compagnia di Alex.

L’Umbria è uno dei paradisi per i mototuristi, con strade ben tenute e piene di curve e cittadine splendide praticamente ovunque: nel caso in cui vogliate seguire i nostri itinerari, vi consiglio di prendervela con più calma nel caso vogliate avere più tempo per visitare questi bellissimi borghi.

L’idea di trovare un b&b a Perugia a farci da base è stata davvero indovinata perchè ci ha permesso di lasciare in un luogo sicuro le ingombranti valigie laterali e di girare con il solo bauletto, che si è rivelato davvero comodo per poter riporre il casco durante le soste e avere sempre con sè quelle poche cose davvero utili.

Non fatevi mai mancare una bottiglia d’acqua perchè le temperature possono essere parecchio alte in agosto e abbiate con voi una pomata contro le punture di insetto vista la facilità con cui si viene a contatto con api e vespe.

Rispetto alla Lombardia, l’Umbria è meno urbanizzata, quindi nel dubbio fate benzina perchè il distributore di benzina successivo potrebbe non essere proprio dietro l’angolo. Non è comunque una regione “fuori dal mondo” e i centri commerciali, e più in generale i servizi, non mancano, soprattutto nella zona di Perugia.

[ originariamente pubblicato su micheledellatorre.net il 13 aprile 2010 ]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>